Il Blog della Scuola Internazionale di Lingue

News, approfondimenti e curiosità
1 Giu 2017

7 cose da sapere sulla lingua cinese

Scuola Internazionale di Lingue vi porta in terra orientale con 7 cose che (forse) non sapevate sulla lingua cinese:

  1. La lingua cinese è suddivisa in sette gruppi dialettali diversi, con differenze paragonabili a quelle che vi sono fra le lingue europee. È la lingua più parlata al mondo (la usa per comunicare circa 1,3 miliardi di persone) e una delle sei ufficiali delle Nazioni Unite.
  2. Il mandarino non ha alfabeto. È scritto con i simboli conosciuti come ideogrammi.
  3. Il Mandarino ha più di 50.000 ideogrammi, anche se un dizionario moderno completo raramente ne elenca oltre 20.000 in uso. Una persona istruita cinese ne conosce circa 8.000, ma c’è bisogno solo di circa 2-3.000 per essere in grado di leggere un giornale.
  4. Rispetto alla nostra scrittura, quella cinese tende a volte a riprodurre l’immagine di una situazione o a suggerire un’idea: per esempio, la parola “luce” è data dal pittogramma di sole, più quello di luna.
  5. La grammatica cinese è estremamente semplice. Non ci sono coniugazioni verbali e i tempi sono espressi utilizzando espressioni di tempo come “domani, ieri, in futuro” etc. Non è necessario distinguere tra sostantivi singolari e plurali, o per genere. E non c’è… il maiuscolo.
  6. Il cinese è una lingua tonale. Lo stesso monosillabo, cioè, si può pronunciare con quattro diversi toni di voce (più uno senza tono, neutro) e può significare così quattro parole diverse.
  7. Ma come fanno a scrivere al pc o sullo smartphone? Facile, proprio grazie al Pinyin. Grazie alla memoria del computer e passando attraverso il nostro alfabeto, i cinesi riescono a scrivere con il computer ottomila caratteri. Digitano, per esempio, la sillaba bai (che a seconda del tono può significare bianco ma anche altre parole) con i caratteri latini della tastiera e, dopo aver lanciato un “enter”, vedono apparire sullo schermo gli ideogrammi corrispondenti a tutti i significati di bai. A quel punto si sceglie, evidenziandolo con il cursore, il carattere che serve. Così la frase a ideogrammi si compone sullo schermo.

Se stai pensando di imparare il cinese o hai qualsiasi domanda sui nostri corsi, non esitare a contattarci via mail a info@scuola-lingue-roma.it

Lascia un commento

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all’uso dei cookie. Consulta la nostra informativa estesa sui cookie.