Il Blog della Scuola Internazionale di Lingue

News, approfondimenti e curiosità
Inglese-per-bambini
24 Ago 2016

Come i bambini imparano le lingue


Tanti sono stati linguisti e insegnanti che si sono dedicati allo studio dell’apprendimento delle lingue straniere da parte dei bambini e sorprendenti sono stati i risultati emersi.

C’è un’età prescolare (0-8 anni) straordinaria in cui i bambini sviluppano in modo rapido una serie di capacità, tra cui una capacità cognitiva e di apprendimento sorprendente a tal punto che tutte le informazioni provenienti dall’esterno vengono assorbite come una spugna.
Quindi perché non spronare il proprio bambino ad imparare l’inglese, il francese o lo spagnolo? Si potrebbe approfittare della flessibilità di apprendimento in tenera età per far sì che il bambino crescendo possa utilizzare gli strumenti linguistici acquisiti senza difficoltà e non perdere dimestichezza coi concetti appresi da piccolo. Inoltre – non dimentichiamo- che  la conoscenza delle lingue straniere rappresenta una carta vincente da utilizzare in età adulta e per un futuro professionale, ma non solo…non meno importante è il contesto in cui viviamo. In una società sempre più multietnica, la conoscenza di almeno due lingue (quella madre e quella veicolare), è fondamentale anche nella vita di tutti i giorni.

Quali consigli?

Il primo consiglio utile è fornire al bambino in età prescolare e scolare, la possibilità di acquisire le prime informazioni in lingua attraverso canzoni, filastrocche o cartoni animati. Quindi da non sottovalutare l’aspetto ludico, perché “giocando si impara”.

Da i 5 anni in su, l’ ideale sarebbe iscrivere il bambino ad un corso di inglese (o di altre lingue). Molti corsi di lingua si avvalgono dell’aiuto di docenti specializzati che attraverso tecniche di insegnamento operative ed interattive, riescono a creare una situazione favorevole all’apprendimento.
E’ fondamentale che l’insegnamento sia come un gioco e non come un’imposizione, sebbene regolarità e costanza dovranno essere alla base del processo di studio.

A tal proposito, esistono molte scuole di lingua che organizzano corsi per bambini, i cui docenti madrelingua oltre a possedere requisiti nell’ambito della didattica infantile, parlano esclusivamente nella lingua di insegnamento in modo da rendere l’apprendimento linguistico naturale e divertente.

In conclusione, l’educazione di una lingua straniera ai bambini –attraverso il divertimento- ha
l’ obiettivo di rendere la lingua un vero e proprio strumento di scoperta del mondo e di tutto ciò che ci circonda. Non a caso, la Scuola Internazionale di Lingue si avvale dell’esperienza di docenti madrelingua specializzati nell’insegnamento ai bambini, attraverso un metodo interattivo ricco di attività ludiche, perchè “Giocando si Impara”.

Lascia un commento

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all’uso dei cookie. Consulta la nostra informativa estesa sui cookie.