Il Blog della Scuola Internazionale di Lingue

News, approfondimenti e curiosità
Zuppiera-Corso-Vittorio-Emanuele-Roma
7 Lug 2016

Consigli per l’estate: guida per gli appassionati di Roma

I consigli per l’estate sono sempre ben accetti, soprattutto se si è indaffarati con il lavoro e non si ha tempo di programmare un viaggio. Ma a volte non serve allontanarsi troppo per scoprire cose insolite e inaspettate che spesso ci sono vicine…più di quanto si possa immaginare!

Quindi, se rimanete a Roma in quest torrida estate, curiosando un po’ scoverete posti e monumenti impensabili che vi faranno guardare la capitale con occhi diversi.

Per cominciare: avete mai visto Roma dal buco della serratura dell’edificio dell’Ordine di Malta? Forse la notizia è già nota, ma avvicinando l’occhio allo spioncino del portone del Priorato, nella bellissima Piazza dei Cavalieri di Malta all’Aventino, si può scorgere una prospettiva insolita della Cupola di San Pietro. Ancora più suggestivo se si va nel tardo pomeriggio: il tramonto renderà ancora più romantico il panorama.

Se vi piacciono le curiosità e siete appassionati di monumenti insoliti, in Corso Vittorio Emanuele II c’è il monumento che fa per voi! Si tratta di una fontana chiamata sarcasticamente “zuppiera” e posizionata originariamente a Campo dei Fiori: i romani del popolo del 1550 utilizzavano la parte superiore della fontana per lavare la frutta e la verdura. Il papa Gregorio XV, ritenendolo un gesto oltraggioso, decise di coprire il complesso marmoreo trasformandolo, appunto, in una zuppiera! Guardate la foto: ecco la zuppiera, detta anche “terrina”.

Se amate il verde e la storia, fate un giro nel Parco degli Acquedotti, che fa parte del più grande Parco dell’Appia Antica: ci sono anche antichi edifici tra cui la Villa delle Vignacce e il Casale di Roma vecchia e sette acquedotti, di cui uno, pensate un po’, ancora funzionante.

Se volete tornare bambini, in via Nomentana, potrete visitare un bellissimo edificio detto Casina delle Civette, e anche questo non è un nome casuale: la civetta, infatti, era l’animale preferito del Principe di Torlonia, il proprietario della villa. Il mix di stili architettonici e le vetrate variopinte vi lasceranno a bocca aperta e vi faranno pensare a Barcellona.

E, per sognare un po’, se vi piace il cinema, un’idea interessante sarebbe quella di farsi suggerire itinerari dai film più belli girati a Roma, ammirando i grandi set a cielo aperto presenti, come per esempio la scalinata di Piazza di Spagna immortalata in Vacanze Romane, la Fontana di Trevi de La Dolce Vita, il quartiere della Garbatella di Caro Diario, il Palazzo Braschi, una delle tante meraviglie de La grande bellezza di Sorrentino. E basterà poco per rendersi conto che questa città non ha mai smesso di esercitare un fascino incredibile su artisti di ogni genere, da secoli è stato così e, probabilmente, sempre lo sarà.

Noi ce lo auguriamo.

Intanto, se volete tenervi attivi e fare una full immersion nella vostra lingua preferita, vi consigliamo i nostri corsi intensivi di agosto! Ecco il link con tutte le info!

Lascia un commento

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all’uso dei cookie. Consulta la nostra informativa estesa sui cookie.