Il Blog della Scuola Internazionale di Lingue

News, approfondimenti e curiosità
donna-viaggio
7 Lug 2016

Espatriano più gli uomini o le donne?

Secondo un sondaggio fatto dalla comunità di espatriati nel mondo; Internations, le donne che espatriano dal proprio paese sono più numerose rispetto agli uomini. Rappresentano il 53% del totale rispetto al 47% per il sesso maschile. Se consideriamo l’età, invece, le donne  risultano essere più giovani con una media di 37 anni contro i 47 per gli uomini.
I paesi di destinazione più popolari per le donne sono Germania, Stati Uniti, Emirati Arabi Uniti, la Svizzera e il Regno Unito. La lista cambia leggermente per gli uomini che alle ultime due preferiscono la Cina e l’Arabia Saudita.

Diverse nazionalità inclinano pesantemente l’ago della bilancia. Più del 70% degli expat di provenienza est europea o dell’Est e Sud-Est asiatico sono donne. Mentre tra gli intervistati dei vari paesi orientali dell’Asia meridionale e del Medio Oriente, sono per lo più gli uomini che optano per una vita all’estero, con una percentuale superiore al 70%.

C’è un altro elemento che spicca tra i gruppi femminili di espatriati, fino al 20% di loro sono studenti o ex studenti, trasferitisi all’estero per frequentare l’università. Rispetto ad una media globale dell’ 8% (ex) studenti, questa cifra è una quantità sproporzionata. Non c’è da meravigliarsi che sono tutti ancora piuttosto giovani!

Motivazioni per trasferirsi all’estero

In generale, il 60% di tutti gli (ex) studenti nel sondaggio sono donne. C’è una percentuale simile di espatriati di sesso femminile fra i globetrotter che si sono trasferiti per una lunga vacanza o un’avventura all’estero. Entrambi questi gruppi hanno anche un’età più bassa di tutti gli intervistati. Questo potrebbe in parte spiegare perché i partecipanti al sondaggio di sesso femminile sono, in media, un po’ più giovani.

Ci sono altre due tipologie di espatriati che sono prevalentemente femminili.
Tra i romantici, trasferitisi all’estero per vivere nel paese d’origine del proprio partner, quasi i due terzi sono donne. E più di otto su dieci coniugi che viaggiano sono donne, in movimento per il lavoro del proprio partner.
Tra chi espatria per inseguire una carriera di rilievo, però, le donne sono un po’ sottorappresentate, in particolare tra i candidati alle assunzioni di livello manageriale sono meno del 40%.

Opportunità di lavoro

I titoli di studio sono circa gli stessi, indipendentemente dal sesso. L’ 85% degli uomini e l’ 89% delle donne espatriati hanno una laurea.
Le loro carriere possono, tuttavia, avere una motivazione diversa per lo spostamento all’estero. Ad esempio, il doppio delle donne lavora come insegnanti o personale accademico, o comunque nell’ambito dell’ istruzione, della ricerca o della traduzione.
Per il settore delle costruzioni, è esattamente il contrario: più del doppio degli espatriati di sesso maschile lavorano in questo settore

Mamme e papà

Mentre fino al 6% delle donne expat si identifica come casalinga, solo lo 0,34% dei partecipanti al sondaggio sono di sesso maschile.
In generale, solo il 25% degli intervistati dichiara di avere dei bambini di età inferiore ai 18 anni, ma uno su tre degli intervistati di sesso maschile ha figli, mentre la percentuale è solo uno su cinque tra il pubblico femminile.

Se sei in procinto di partire o stai pensando di farlo la Scuola Internazionale di Lingue organizza per il periodo estivo dei corsi intensivi per lo studio della lingua inglese, francese, inglese, tedesco e portoghese.

Lascia un commento

Gentile Utente, ti avvisiamo che il nostro sito utilizza, oltre a cookie tecnici, anche cookie di profilazione propri e di terze parti. Ti preghiamo di leggere attentamente la nostra informativa estesa, ove ti forniamo indicazioni sull’uso dei cookie e ti viene data la possibilità di negare il consenso alla loro installazione ovvero di scegliere quali specifici cookie autorizzare. Con la prosecuzione della navigazione oltre questa informativa acconsenti all’uso dei cookie. Consulta la nostra informativa estesa sui cookie.