10 espressioni slang da non perdere

Come in tutti i paesi del mondo, anche nei paesi anglofoni non si parla come nei libri. Se guardate film e serie Tv in lingua originale infatti, vi sarete accorti che lo slang è usato molto e spesso è difficile da capire.
Scuola Internazionale di Lingue vi propone una lista di espressioni utili da conoscere e da tenere sempre a mente quando state imparando una nuova lingua:

  1. I’m in!” “You’re going to the movies? I’m in!”. Equivale al nostro “ci sto” e viene usato molto spesso anche nella lingua parlata.
  2. You gotta be kidding me”. È il nostro “spero che tu stia scherzando”.
  3. That was corker!”. Un corker è letteralmente uno che infila i tappi di sughero nelle bottiglie. Di conseguenza l’aggettivo viene usato per indicare qualcuno che si distingue per notevoli capacità.
  4. I’m so knackered”. Vuol dire essere molto stanchi, esausti, a pezzi. In alcune occasioni può essere usato per descrivere anche qualcosa di rotto.
  5. What’s up?”. Forse il più conosciuto degli slang inglesi, significa semplicemente “che succede?”. È da qui che la famosa app di messaggistica, WhatsApp, ha ripreso il nome.
  6. To rock”. “This place rocks! It’s great!”. Questa città “spacca”, è rock. Se siete entusiasta del posto in cui vi trovare, “rock” è l’espressione più cool che possiate usare.
  7. Al contrario, se quel posto è sporco, “minging” è l’espressione perfetta da usare.
  8. Oh mamma mia! In inglese sentirete spesso “oh my god”, ma attenzione anche a “gosh” accompagnato a “oh my” o da solo.
  9. “Hey dude!”. Dude è un uomo cool, alla moda, molto amico.
  10. Ma non siate ansiosi: “antsy” è infatti la parola da usare se volete descrivere qualcuno di irrequieto e ansioso appunto.
×

Ciao! sei sul nostro WhatsApp!

Scrivici!! Cliccando qui sotto sul nostro nome. Accederai direttamente al nostro WhatsApp per avere maggiori informazioni. Risponderemo prima possibile!

×